venerdì 13 luglio 2018 ore 10.00 presso Auditorium, LIUC - Università Cattaneo

Il linguaggio e gli obiettivi della sostenibilità sono entrati con forza nelle strategie dell’industria tessile e della moda. Un
cambiamento culturale che coinvolge tanto i brand del lusso quanto i marchi del fast fashion e dello sportwear e che
risponde alla crescente richiesta di moda sostenibile espressa dai consumatori.
Nell’ultimo decennio le aziende italiane della moda hanno investito in innovazione per accrescere la sicurezza chimica dei prodotti e dei processi, ridurre le emissioni, controllare la supply chain e sviluppare prodotti ispirati alla circular economy.
Le nuove tecnologie digitali sono alleate dell’impresa in questa nuova importante sfida?
E’ quanto si discuterà nel corso del convegno.
Nella prima parte, saranno presentati i risultati del progetto F-Susy (Fashion Sustainable System) e C3Tools, un software per la compliance di prodotti e reflui con i principali protocolli di sicurezza chimica; nella seconda parte, la parola sarà data ad imprese impegnate in programmi di sostenibilità e alle loro esperienze.

Parteciperanno, tra gli altri, Grazia Cerini, Direttore Generale di CENTRO COT e Piiero Sandroni, Presidente Gruppo Merceologico “Tessile e abbigliamento” Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

Contributi e commenti (0)

Nessun elemento presente.

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.