Aperto fino al 4 ottobre e rivolto a MPMI in fase di start up: per loro 500mila euro a fondo perduto

Un sostegno per progetti innovativi di micro piccole e medie imprese in fase di start-up, realizzati grazie a soluzioni tecnologiche, applicazioni, prodotti e servizi incentrati sulle tecnologie 4.0.


Questo l’obiettivo del bando della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi nell'ambito del progetto "Punto Impresa Digitale". L’ente mette a disposizione risorse pari complessivamente a 500 mila euro. Per partecipare al bando, aperto il 4 settembre, c’è tempo fino alle ore 12 del 4 ottobre 2018.


A CHI È RIVOLTO


Possono presentare domanda per ricevere il contributo Micro piccole e medie imprese (MPMI), start up iscritte al Registro delle imprese da non meno di 12 mesi e da non più di 36 alla data di presentazione della domanda, che abbiano sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione del contributo - nell’area territoriale della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi.


L’investimento minimo deve essere pari a 20 mila euro e il contributo andrà a coprire il 50% delle spese progettuali ammissibili, fino a un massimo di 30 mila euro.


OBIETTIVI


Con questo bando la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi intende finanziare, tramite l'utilizzo di un contributo a fondo perduto, la crescita delle imprese ancora in fase di start up, sostenendo progetti di innovazione di prodotto e di processo, di innovazione gestionale e organizzativa e in ambito commerciale realizzati e da realizzare tramite soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi 4.0.


Ulteriori informazioni al link: http://www.milomb.camcom.it/bando-di-contributi-per-lo-sviluppo-di-progetti-di-innovazione-tecnologica-4.0


Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.