Regione presenta “Parterre Innovazione”, rosa di progetti finanziati con i fondi POR FESR 2014-20

Al via giovedì 27 settembre E_MOB 2018, la Conferenza nazionale della mobilità elettrica, giunta alla seconda edizione e ospitata a Palazzo Lombardia fino al 29 settembre. Il suo obiettivo è quello di promuovere azioni concrete a 360 gradi per favorire la rapida diffusione del trasporto sostenibile. A introdurre i lavori della prima giornata, il Chairman del comitato promotore dell’iniziativa e presidente di COBAT Giancarlo Morandi; tra i saluti istituzionali, quelli di Guido Bardelli, Giunta della camera di commercio Milano/Lodi/Monza.

 

Uno dei momenti centrali è la presentazione delle linee guida approvate dai gruppi di lavoro previsti dalla “Carta metropolitana della mobilità elettrica”, il documento conclusivo dell’edizione 2017, per rendere i Comuni a misura dei veicoli elettrici. Promosso dai Comuni di Milano, Bologna, Firenze, Torino e Varese, è oggi sottoscritto da oltre 70 città italiane che sono aggiornate sulle attività svolte da altri enti e possono condividere le proprie iniziative a sostegno degli spostamenti a emissioni zero di persone e merci.

 

Tra le iniziative di E_MOB 2018, quella di Regione Lombardia che presenta “Parterre Innovazione”, rosa di progetti innovativi di mobilità sostenibile realizzati grazie ai fondi POR FESR 2014-2020 (Asse 1 – Innovazione). Di questi, due progetti rientrano nei 32 Accordi per la Ricerca sottoscritti da Regione con imprese e centri di ricerca, ovvero TEINVEIN e Inproves. Il primo, con capofila STMicroelectronics, vede università e partner industriali collaborare alla progettazione e alla realizzazione di un veicolo elettrico interconnesso a guida autonoma, per migliorare la sicurezza dei mezzi di questo tipo e diminuire tasso di inquinamento e congestione del traffico. Inproves, con capofila Brembo, è invece un progetto pilota finalizzato allo sviluppo di motori elettrici brushless (“senza spazzole”) a magneti permanenti (PMM), sia per sistemi frenanti che per trazione e recupero di energia.

 

Sul tema della mobilità sostenibile Fabrizio Sala Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, sottolinea: “Il futuro della mobilità è smart: veicoli intelligenti, città connesse, un sistema di trasporti efficiente e sostenibile per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente. Entro il 2035, il 75% delle auto che circolano sulle nostre strade saranno a guida autonoma o assistita e i veicoli elettrici nel mondo saliranno da 3 a oltre 100 milioni. Una rivoluzione già in atto, guidata da investimenti mirati in ricerca e innovazione. Grazie all’eccellenza delle nostre imprese e dei nostri ricercatori, infatti, stiamo lavorando affinché la Lombardia sia sempre più un laboratorio internazionale dell’intelligenza artificiale applicata alla mobilità. Un territorio dove sperimentare le innovazioni tecnologiche e favorire le ricadute positive sulla competitività dell’economia e sul benessere delle persone”.

 

TUTTI I NUMERI DI EMOB

La conferenza anche quest’anno resta a Milano, ma si trasferisce dal Castello Sforzesco a Palazzo Lombardia, sede della Giunta Regionale, riprendendo il cammino che l’anno scorso ha attirato oltre 12 mila visitatori e più di 1.000 persone a seguire convegni e seminari tenuti da 120 relatori.

 

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.