Da Regione attraverso la misura B 840 mila euro per 28 progetti particolarmente innovativi

Il progetto Innodriver di Regione Lombardia, nato con l’obiettivo di supportare le MPMI nell'acquisizione e sviluppo di servizi avanzati di innovazione tecnologica e nei processi di brevettazione, è stato selezionato come best practice regionale sul tema delle sinergie tra fondi regionali e comunitari ed è stato presentato nella giornata di ieri, 25 settembre 2018, durante un incontro dei Direttori delle rappresentanze regionali a Bruxelles presenziato dalla Commissaria delle Politiche Regionali Corinna Cretu.

 

Un bel riconoscimento per un progetto che si prefiggeva di raggiungere il triplice obiettivo di stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto (misura A), accompagnare le imprese alla partecipazione a programmi di ricerca, sviluppo e innovazione europei (misura B) e sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali (misura C).

 

Il riconoscimento, tuttavia, vuole premiare in particolare soprattutto lo sforzo fatto nell’ambito delle sinergie tra fondi strutturali e di investimenti europei, dove Regione Lombardia, attraverso la misura B – che consiste nella concessione di finanziamenti alle PMI lombarde innovative dotate del certificato di eccellenza “Seal of Excellence” rilasciato dall’Unione Europea ai progetti non finanziati a causa dell’esaurimento delle risorse stanziate - ha stanziato 600.000 euro, aumentandoli poi a 840.000 euro, per finanziare 28 progetti particolarmente innovativi, con l’obiettivo di promuovere la predisposizione del business plan necessario alla successiva presentazione del progetto rielaborato in fase 2. Un riconoscimento importante dunque che, ci si auspica, possa aprire la strada a nuove e simili iniziative in futuro.

 

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.